Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

 

testata news

 

Nuove disposizioni Risparmio Energetico

Nuove disposizioni in materia di responsabilità per l'esercizio, conduzione, controllo, manutenzione ed ispezione degli impianti termici.

Il Consiglio dei Ministri del 15/02/2013 ha approvato  due Regolamenti che attuano il D. Lgs  n. 192/2005  uniformando il quadro normativo italiano alla direttiva europea 2002/91/CE relativa al risparmio energetico in edilizia.
Il primo  di questi provvedimenti  è relativo all’approvazione dello schema di D.P.R. recante  il «Regolamento in materia di  esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, lettera a), seconda parte, e lettera c), del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, concernente attuazione della direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico in edilizia».
Il D.P.R. ha permesso di chiudere la procedura di infrazione aperta contro l’Italia dovuta alla non completa attuazione della Direttiva 2002/91/CE.
Lo schema di Regolamento è relativo all’esercizio, conduzione, controllo, manutenzione ed ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva e per la preparazione dell’acqua calda sanitaria negli edifici e si articola nei seguenti punti fondamentali:
- definizione di  una disciplina dei controlli e delle ispezioni degli impianti di climatizzazione estiva che integra quella già esistente per gli impianti di climatizzazione invernale
- le ispezioni per gli impianti termici devono essere effettuate in maniera indipendente da esperti qualificati o riconosciuti;
- vengono introdotte alcune semplificazioni amministrative per i cittadini e le Pubbliche Amministrazioni in tema di controlli e ispezioni dei sistemi di condizionamento dell’aria.
Di seguito le principali novità introdotte dallo schema di regolamento.
Gli impianti termici per la climatizzazione e la produzione di acqua calda sanitaria devono essere accompagnati da un Libretto di Impianto e da Rapporti di efficienza energetica secondo le nuove disposizioni previste e che dovranno essere emanate entro Luglio 2013. I rapporti di efficienza energetica devono prevedere una sezione, sotto forma di check-list, in cui vengono riportati i possibili interventi atti a migliorare i rendimento energeticodell’impianto in modo economicamente conveniente, ivi compresi i sistemi di trattamento acqua. Il nuovo libretto di impianto conterrà infatti una sezione dedicata alle apparecchiature di trattamento acqua poste a servizio dell’impianto di climatizzazione invernale ed estivo e all’impianto di produzione di acqua calda sanitaria.
L’installatore ha l’obbligo di utilizzare adeguati sistemi di trattamento acqua per prevenire tutte quelle problematiche (corrosioni, incrostazioni, sporcamento) che possono causare diminuzioni dell’efficienza energetica dell’impianto. Nell’apposita sezione del Libretto d’impianto, l’installatore dovrà riportare quali sistemi di trattamento sono stati adottati.
La nuova legislazione prevede obblighi anche per i manutentori i quali devono includere anche i sistemi di trattamento acqua nel novero dei controlli di routine da eseguire negli impianti termici.

  SCARICA IL PDF

NOVITA' : Nuova Linea BravoCASA

MiniDUE: L'importanza del confezionamento sottovuoto

          Bandiera inglese 2   Bandiera spagna

 SCARICA APP